Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Prima luce filtro Daystar dopo il tuning in casa madre

Complice l'atmosfera vacanziera per il ponte e un cielo bello terso, giovedì nella pausa pranzo mi son cimentato nella fotografica solare. Purtroppo di protuberanze, il mio soggetto preferito, neanche l'ombra, solo una piccolina irregolare che ho ripreso giusto per documentarne l'esistenza; forse se avessi seguito la sua evoluzione nel tempo avrebbe potuto stupirmi ma non avevo tempo ed ammetto che la resa del filtro sul disco aveva acceso in me il desiderio di vedere cosa avrei potuto ottenere sulla regione attiva ricca di filamenti, che faceva bella mostra di se sul sole.

Sebbene ci fosse buona trasparenza la turbolenza era massiccia, in effetti con una sequenza di giorni alternati di sereno-nuvolo non potevo aspettarmi qualcosa di diverso, dovevan esserci forti correnti in alta quota, che davan sull'immagine quel effetto di micro sfuocatura/mosso veloce. Di tutte le riprese fatte poche portano ad un risultato valido, questo è uno dei mosaici a 3 metri di focale (0.25 asec/pix) riuscito meglio.

b_200_200_16777215_00___images_sole_Sole_2014-04-20.jpg b_200_200_16777215_00___images_sole_Sole-neg_2014-04-20.jpg b_200_200_16777215_00___images_sole_Sole_2014-04-26.jpg b_200_200_16777215_00___images_sole_Sole2_2014-04-26.jpg b_200_200_16777215_00___images_sole_Mosaico_2014-04-24.jpg b_200_200_16777215_00___images_sole_Mosaico-neg_2014-04-24.jpg
 
Nonostante le previsione dicessero il contrario, il sabato si è dimostrato sereno anche se leggermente velato; non ho potuto quindi esimermi dal provare ad osservare il sole. Mi ero ripromesso di usare le varie focali a me disponibili per verificarne la resa e cosi anche se il seeing non lo permetteva mi son ritrovato a fotografare anche a focale piena di 5 metri; per brevi istanti in visuale i dettagli eran individuabili ma non sufficienti per recuperarli anche fotograficamente. In tutte le elaborazioni a tale focale si vedono gli stessi dettagli che si individuavano con il riduttore montato, solo più ingranditi, indice che avevo raggiunto il limite risolutivo permeso dal seeing del giorno. Devo però ammettere che la ripresa sull'unica protuberanza visibile risulta essere la più riuscita e mi conferma le potenzialità del sistema in condizioni ideali.
Per capire quanto sia ravvicinata ho aggiunto la visione di insieme del sole con la piccola protuberanza in scala. Riprendendola in momenti diversi e focali diverse si nota come ci sia una zona nel centro destra sempre mossa e priva di dettagli, probabilmente più attiva del resto.

b_200_200_16777215_00___images_sole_Protuberanza3_2014-04-26.jpg b_200_200_16777215_00___images_sole_Protuberanza2_2014-04-26.jpg b_200_200_16777215_00___images_sole_Protuberanza_2014-04-26.jpg b_200_200_16777215_00___images_sole_Protuberanza4_2014-04-26.jpg
 
Vista la presenza di diverse formazioni relativamente vicine ho provato ad assemblare un mosaico che riuscisse a raggrupparle tutte, con 8 riprerse son riuscito ma l'instabilità meteo, con momenti di sole coperto da cirri di passaggio, ha reso il risultato finale non omogeneo, sono comunque soddisfatto.

b_200_200_16777215_00___images_sole_Mosaico_2014-04-26.jpg b_200_200_16777215_00___images_sole_Mosaico-neg_2014-04-26.jpg